Rize Griche
Cuse: mili o Grico
Ascolta: parla il Grico
Prassaì 28 Flearìu 2020
Indicazioni:
Vedere note in calce.
Pascali: E ghiurnàe j'i ppenziùna
Evò stàsimo dekapènte ìkosi khrònuIo sono stato (a lavorare) quindici, venti anni
m'us Sikùru: mu dìane ettà, ottakosce lìre con i Sicuro: mi davano sette, ottocento lire
ma sènza ghiurnàta, senza tìpoti ma senza giornata (contributi assistenziali), senza niente,
depoi kài forè ekàmamo o kùnto, poi alcune volte facevamo i conti
mu dìane a spirì krasì, a spirì sitàri - e mi davano un poco di vino, un poco di grano -
cini ìkhane pùru a spirì sitari - ce èsirna ambrò. essi avevano (producevano) anche un poco di grano - e tiravo avanti.
Ma ka evò ìbbionna apòde pu 'cì Ma che io andavo via da lì,
pu ìbbione?, ikha na kào o dikò-mmu, dove andavo?, avrei dovuto lavorare il mio (campo),
ma evò o diko-mmu efidèamo no kào ma io il mio ero capace di farlo (coltivarlo)
pùru nonostànte ka ìbbionne ecì, nonostante andavo (a lavorare) là,
ka depòi cini mànku se forzèane na fìi e poi quelli neanche ti forzavano a correre e
enn'àrtis anfòrza! venire (andare a lavorare) per forza,
Motti ìkhe ghèno [va bene], quando c'era gente, va bene,
motti ìkhe addhus operàiu, quando c'erano altri operai,
remundatòru , [per esempiu], ìbbione panta evò: mondatori, ad esempio, andavo sempre io:
konoscènto de! (come persona) conosciuta(fidata) no!
Na kanonìsi! Eh! Na kanonìsi! Per osservare! E! Per controllare!
ekko na kanonìso sakùndu [de fiducia] Ecco per osservare come (uomo) di fiducia.
però cinò os eddìanne u tèsseru sòrdu Però a loro (agli operai) davano quei quattro soldi
ce pìane apòde. e andavano via,
Espiccèane cìni depòi in ghiurnàta. finivano però essi la giornata (il rapporto di lavoro).
Però ghiurnàe na vàli Però giornate per mettere
ghiurnàte j'i ppensiùna ... contributi per la pensione ...
Pòi mòtti ìrta attin guèrra Poi quando tornai dalla guerra
e' vàsto mànku, non avevo neanche,
en ìkha mànku ena kontribbùto, non avevo neanche un contributo,
depòi mu dòkane o kontribbùt ... dopo mi diedero i contributi ...
ma depòi, motti ddunèttimo evò Ma dopo quando mi accorsi
ka etèli u kontribbùtu ... che ci volevano i contributi ...
allòra, tòa ka pènte khrònu ekanùsane ... Allora, in quei tempi che cinque anni (di contribuzione) bastavano ...
Ekko pos ène: pènte khrònu, Ecco come è: cinque anni,
kammìa ghiurnata èvala ettù, depòi qualche contributo ho messo qui, poi
kammìa ghiurnàta epolèmisa, qualche giornata ho lavorato,
depòi epolèmone, depòi. poi lavoravo, poi.
Cìni mu ìpane ettù enghìzi na vàli Quelli mi hanno detto: qui devi mettere
kammìa ghiurnàta qualche giornata (contributo)
na sòsi stàsi sti ppensiùna. per poter arrivare (ad avere diritto) alla pensione.
Allòra epìrta sto sìndako, Allora andai dal sindaco,
ka io kumpagnùna diko-mmu, che era mio amico.
ìpa evò: enghìzi n'àrto na polemìso. Dissi io: è necessario che io venga a lavorare.
dèla ìpe cio de! Vieni disse quello, no!,
dèla ce polèma, de! vieni e lavora, no!.
Ce cio m'òvaddhe e ghiurnàe. E quello mi metteva i contributi.
tis ìone o sindèko? Chi era il sindaco?
O kurìna, o don Tommàso, ìone. Corìna, don Tommaso era (sindaco).
Depòi èvala kampòsse jurnàe, Quindi misi diversi contributi,
depoi ekanùsane e pènte khròni poi bastarono (valsero) i cinque anni
fse sordào fse guèrra ka di soldato di guerra che
ce ma cìu depoi eppàttefsa, eppattefsa j'i pensiùna. con quelli poi arrivai ai contributi sufficienti per la pensione.
Tòsso, però èkhasa triànta mijùnu, Soltanto, però persi trenta milioni
pòsso piànnane addhì, jakaì quanto prendevano (hanno preso) gli altri, perché
cìni ka ìkhane stasònta rèduci, quelli che erano stati reduci,
ka iàn kànta pènte khrònu sakùndu mèa, che avevano fatto cinque anni come me,
epiàkane triànta, sarànta mijùnu. hanno preso trenta, quaranta milioni.
En efsèro pòsso piàkane, Non so quanto hanno preso,
ìgguone evò ka piànnane. io sentivo io che prendevano (milioni.)
Mòtti èkama ta khartìa evò, Quando feci le pratiche io,
enn ìkhe, enn ìkhe ... non c'erano, non c'erano ...
Enn' ìkhe plèo sòrdu. Non c'erano più soldi.
En ìkhe ... Nde!, sòrdu ìkhe Non c'erano ... No!, soldi c'erano
ma en ìkhe makàta, pos kùne, ma non c'erano affatto, come si chiamano,
en ìkhe makàta kontribbùtu plèo, non c'erano più contributi,
jakài us ìkha piànta perché li avevo presi
na kào na stàso sti ppensiùna. per fare in modo di arrivare (ad aver diritto) alla pensione.
Depòi emìna sènza sòrdu evò. Per cui io rimasi senza soldi.
Ma evò ìmon kuntènto. Ma io ero contento.
E' kànni tìpoti. Non fa niente.
E' kànni tìpoti. Non fa niente.
Modalità d'uso:
Inizia/Continua:
Inizia la riproduzione e la riprende se viene interrotta con Pausa.
Pausa:
Interrompe la riproduzione, per riprederla cliccare su Continua .
Interrompi:
Interrompe la riproduzione, cliccando su Inizia/continua, la riproduzione ricomincerà dall'inizio.
Muto:
Toglie e rimette l'audio.
Si può può iniziare o far ripartire la riproduzione da un qualsiasi punto cliccando sul rigo desiderato. In alcuni casi è possibile che si verifichi un leggero sfasamento tra la voce e l'evidenziazione.
2012-2020
© www.rizegrike.com
info@rizegrike.com