Cuse ti' Fonì tu Gricu
Ascolta la voce del grico
Travuddia: Imone ena iarài
da "Loja ce rize
Imone ena jarai pellegrino Ero un falco che errava
caccia ècanna es to scotinò Andando a caccia di notte
Mila en èfinna 's canè jardino E nei giardini non lasciava mele
N'arto na su vuddhiso to' lemò. Per venirti a chiudere la bocca.

Cinquina sìmmeri ce avri carrino

Cinquina oggi e carlino domani
Esù m' èftase na iettò ftekhò Tu m'hai ridotto in povertà
Ce arte ti m'efe ce me spàzzefse Ed or che m'hai sfruttato e mal ridotto
Eglise i pporta ce m'èguale pu mbrò Mi chiudi la porta, togliendomi dai piedi.
Si può iniziare la riproduzione del brano dal rigo desiderato, cliccandovi sopra.
2012-2020
© www.rizegrike.com