Cuse ti' Fonì tu Gricu
Ascolta la voce del grico
Vicenza: Ene 'a kalò prama
In àddhi forà ìkhe mìaL'altra volta c'era una
ka ìkhe dìo pedìa che aveva due figli,
ce èkame plò fèste, e fece più feste,(scena)
evale plèo fiùru stin agglisìa.. mise più fiori in chiesa...
Eh!!, ìpa evò ka.. Eh!!, dissi io, che..
ce e' pai na pì ka vastà e vai a raccontare ce hai
to kòlo sta apà t'akàttia. il culo sulle spine.
Ma dìo pedìa, Con due figli,
m'on àbito, pùru. col l'abito (bianco) anche.
M'on àbito. Con l'abito.
Ce a pedìa pèrnane a krusàffia? Ed i figli portavano gli ori?
Eh.., ka fòrzi, e' ta ìda evò. Eh, che forse, non gli ho visti io.
Ta pèrnune de! Lèo.. Gli portano, no! Dico..
sìmberi en ìu, en ène.. oggi è così, non è..
S'ùpa evò.. Ti ho detto io..
en ène e khiatèra-mu, mànku e khiatèra-su.. non è mia figlia, neanche tua figlia..
Ene òle. Son tutte.
En òla, Son tutti,
allora lei.. allora dici..
e' kànni to gàbbo na pì:na cìni.. non ti fai beffe dicendo: ecco quella...
ka èkhi tòsse ka dòpu voràzu to rèdo Che ci sono tante che dopo che hanno avuto il bambino
.... anzi prima...
nden vastun ..ùtto redo non hanno ... questo bambino
mànku ermàzutte. neanche si sposano.
Artena en ìu. Adesso è così.
Ene a kalò pràma na ghennisì a rèdo, E' una buona cosa che nasca un bambino,
sandè.. altrimenti..
Sandè en ermàzutte. Altrimenti non si sposano.
En ermàzutte mài, en ermàzutte. Non si sposano mai, non si sposano.
Si può iniziare la riproduzione del brano dal rigo desiderato, cliccandovi sopra.
2012-2021
© www.rizegrike.com